2016 Ottobre

Art. 55 e 122: per promuovere la parità di genere nelle assemblee elettive – 4

Autore | Note di me

Ecco cosa riportano gli ART. 55 e 122 nella proposta di riforma della Costituzione: ART.55: Le leggi che stabiliscono le modalità di elezione delle Camere promuovono l’equilibrio tra donne e uomini nella rappresentanza. ART. 122: il sistema di elezione e i casi di ineleggibilità e di incompatibilità del Presidente e degli altri componenti della Giunta regionale nonché dei consiglieri regionali sono disciplinati con legge della Regione nei limiti dei princìpi fondamentali stabiliti con legge della Repubblica, che stabilisce anche la durata degli organi elettivi e i relativi emolumenti nel limite dell’importo di quelli attribuiti ai sindaci dei Comuni capoluogo di Regione….

Continua

Art. 70 sul superamento del bicameralismo paritario – 3

Autore | Note di me

Torniamo brevemente a parlare di superamento del bicameralismo paritario, per ragionare sul nuovo ART.70 della Costituzione, che disciplina la differenza di funzioni e competenze tra Camera e Senato e risulta perciò più esteso dell’attuale articolo, passando da 9 a 439 parole. Oggi l’art. 70 così recita: “La funzione legislativa è esercitata collettivamente dalle due Camere”. Tanta brevità è dovuta al fatto che Camera e Senato fanno esattamente le stesse cose, dunque non vi è alcun bisogno di specificare cosa fa l’una e cosa fa l’altra. D’altra parte, questa perfetta parità di funzioni è all’origine del continuo passaggio dei disegni di legge…

Continua

Vediamo come cambia la partecipazione democratica -2

Autore | Note di me

Sempre col testo alla mano, la proposta di Costituzione oggetto di referendum incide sugli strumenti a disposizione dei cittadini per partecipare attivamente alla vita democratica, proponendo iniziative di legge o referendum, appunto. Gli articoli chiave in questo senso sono l’ART. 71 e l’ART.75: abbassamento del quorum di validità dei referendum abrogativi a fronte di un maggior numero di firme raccolte (ART. 75): l’attuale regola per cui un referendum abrogativo viene indetto a fronte di 500.000 firme raccolte resta valido, nel quel caso occorre, come ora, il 50%+1 degli AVENTI DIRITTO favorevoli alla consultazione perché il referendum passi. Tuttavia si prevede anche che, se…

Continua

Iniziamo dal superamento del bicameralismo paritario -1

Autore | Note di me

Dopo l’ultimo messaggio in cui proponevo il confronto frontale tra Costituzione vigente e nuova Costituzione oggetto di referendum, propongo qualche approfondimento sui principali temi toccati dalla riforma, con riferimento agli articoli del nuovo testo costituzionale oggetto di riforma. Il primo tema riguarda il superamento del bicameralismo paritario, oggi in vigore, che prevede che Camera e Senato svolgano esattamente le stesse funzioni, essendo da questo punto di vista l’una la fotocopia dell’altra. Nelle democrazie europee questo non avviene in nessun paese: non in Francia, non in Germania, non in Inghilterra per citarne solo tre, dove la funzione legislativa nazionale ed il…

Continua