Se la sicurezza urbana è questione di fatti e non di parole: 4 esempi concreti!

Posted by | Maggio 10, 2019 | Note di me | No Comments

Alcune ulteriori, buone notizie in tema di sicurezza urbana.

  • La giunta di giovedì 09/05 ha deliberato l’adozione di una convenzione tra Comune ed enti di pubblici servizi (a cominciare dalle forze dell’ordine presenti sul territorio) per consentire loro l’accesso web in forma protetta e in sola lettura alla banca dati dell’anagrafe comunale. I carabinieri, ad esempio, saranno dunque autonomi rispetto alle verifiche su stato di famiglia, carta d’identità, permesso di soggiorno, ecc. quando ne avranno bisogno durante i loro interventi sul territorio, indipendentemente dagli orari di apertura degli uffici comunali. Nel rispetto dei diritti di tutti, questo senz’altro aumenta l’efficacia e la tempestività delle azioni sul posto a beneficio della sicurezza di tutti!
  • Ha anche deliberato la partecipazione al bando 2019 di Regione sul tema, chiedendo dotazione tecnica (tablet e fototrappole) da destinare alla nostra Polizia Locale per la normale attività di prevenzione e controllo: bene!
  • E’ stato distribuito con Il Giorno del 09 maggio un volantino (che allego sotto), frutto della collaborazione tra il Comando della Compagnia Carabinieri di Desio (promotore e curatore dell’iniziativa) e diverse amministrazioni locali, che hanno concorso alle spese di realizzazione del volantino, ognuna in quota parte a secondo della popolazione residente (vi abbiamo aderito con passata delibera di giunta quando la tenenza di Solaro dipendeva ancora da Desio e non da Rho, sotto la quale è finita da metà aprile). Questo volantino, con logo del Comune, viene ora affisso negli spazi istituzionali del paese, consegnato ai centri anziani e ai commercianti e lasciato presso URP e biblioteca comunali, perchè si possa con un semplice gesto (la chiamata al 112) aiutare le persone più esposte ad evitare le truffe domestiche: molto, molto bene!
  • Attiveremo nei prossimi giorni un sistema di telecontrollo (allarme perimetrale eventualmente unito a telecamere di appoggio) presso il centro cottura di via San Francesco, struttura di pubblica utilità recentemente presa di mira: altro passo avanti nella difesa e tutela degli spazi pubblici e sensibili del territorio.

La sicurezza urbana si costruisce insieme e lo si fa un pezzo alla volta. Con realismo e concretezza, insieme per Solaro!